· 

Chi mi segue ?!#

Diversi anni fa mi ritrovai per puro a caso a camminare a piedi nudi nel centro del paese dove abito, inizialmente ero terrificato ma poi capii presto che avevo ricevuto un beneficio e che la cosa era assolutamente molto più normale di quanto pensassi. Allora mi dissi: "bene, camminerò a piedi nudi più spesso" ma mi resi conto abbastanza in fretta che tale proposito non era poi così scontato ... una serie di indicazioni di alcune teorie igieniste, e retaggi di un passato non troppo remoto da cui affioravano regole convenzionali e divieti morali ... tutto questo mi aveva decisamente reso difficile l'esperimento.

Da qui ho studiato a fondo l'argomento, mi sono confrontato con culture internazionali, associazioni e singoli individui che hanno adottato il barefooting come stile di vita, della domenica o a tempo pieno.

Il risultato è stato la creazione di questa pagina e di un nuovo stile di vita che tiene conto dell'esperienza dell'escursione a piedi nudi a contatto con la natura, dello spirito artistico e indipendente che mi contraddistingue e di una sana dose di anticonformismo. Il risultato è un look decisamente nuovo caratterizzato da ... piedi verdi o neri a seconda del percorso !

In realtà le tappe per giungere al nuovo look non sono per niente scontate ... devo dire che da un lato ho lavorato su una immagine da social network, dall'altro sulle vere esperienze sensoriali, e sono proprio queste a fare la differenza. Ho capito che quello che veramente mi interessa non è tanto l'apparenza, e nemmeno imparare il fatto tecnico di camminare a piedi nudi sui sentieri di montagna. Nel primo caso manca il supporto dell'esperienza reale (rimane solo il fatto comunicativo), nel secondo c'è l'esperienza ma difficilmente si incontrano persone e manca quindi il fattore comunicativo. Ho notato che quello che davvero mi interessa è lo scambio energetico con la terra e soprattutto con le altre persone: deve quindi essere una esperienza condivisa per essere una buona esperienza di crescita e di superamento dei limiti.


Le esperienze che mi hanno maggiormente aiutato sono state le escursioni in montagna fatte in compagnia, ad esempio l'esperienza sul percorso di Olina è incredibile perché davvero ho camminato a piedi nudi per chilometri su strade accidentate, in mezzo alle persone ! Non è stato subito facile abituarsi all'idea di mostrare le proprie piante dei piedi in pubblico, anche perché dopo la camminata sulle strade sterrate si provano strane sensazioni e si perde un po' il controllo della situazione, specialmente per chi non è abituato a camminare a piedi nudi in montagna !

E a breve ho ripetuto l'esperienza per il centro cittadino ... in quel caso mancava l'elemento "natura" ma l'elemento comunicativo era al 100%, un misto tra look artistico e controtendenza. Sull'asfalto dei marciapiedi davvero le piante dei piedi diventano nere e si mette in modo un meccanismo circolatorio ed energetico per cui davvero, superato l'inziale imbarazzo, si creano virtuosi circoli energetici ed emotivi, si diventa più simpatici ...


Le esperienze potrebbero continuare, segnalo che quelle di minore importanza sono le prove in solitaria, poiché mancando il testimone, le persone che offrono il riscontro, l'esperienza è sterile e fine a se stessa ... tempo quasi sprecato.


fine ho prestato la mia esperienza ad una buona causa, una testimonianza su un libro che davvero riassume in poche parole tutto quello che ho scritto sopra ... questa foto è la presa d'atto di un impegno preciso che mi sono proposto e che intendo mantenere ad ogni costo ... si tratta di una sfida con se stessi e con i propri condizionamenti, non so se lo avete capito ...


Se mi volete seguire seguire registratevi qui sotto,

organizzeremo periodicamente delle attività all'aria aperta.

Chi vuole associarsi basta che mi scrive nel box sottostante

e sarà iscritto nell'elenco degli aderenti alla pagina. 

Benvenuti, grazie di seguirmi !

Scrivi commento

Commenti: 0

OM AJNANA-TIMIRANDHASYA

JNANANJANA-SALAKAYA

CAKSUR UNMILITAM YENA

TASMAI SRI-GURAVE NAMAH

OFFRO I MIEI RISPETTOSI OMAGGI AL MIO MAESTRO SPIRITUALE,

CHE HA APERTO I MIEI OCCHI

ACCECATI DALLE TENEBRE DELL'IGNORANZA 

CON LA TORCIA DELLA CONOSCENZA